ASD Roma 2000   Calcetto

Su Il nostro Team Campionato UISP

Il calcio per non vedenti è giocato in Italia fin dal 1985, è in quegli anni che nasce a Roma il primo team grazie al quale possiamo parlare oggi di un’attività in piena ascesa.

Il regolamento di gioco, semplice ed intuitivo, si basa per la gran parte su quello del calcio a cinque con alcune varianti prese dal calcio a undici.

L’adozione di un pallone sonoro permette ai giocatori ciechi di individuare e quindi di giocarla.

Il gioco si svolge all’interno di un rettangolo, delle dimensioni pari a circa la metà di un campo regolare di calcio a 11, tra due squadre composte da quattro giocatori non vedenti e da un portiere vedente. Il portiere in campo, il tecnico sulla fascia esterna ed un collaboratore dietro la porta avversaria richiamano la tattica di gioco e suggeriscono gli schemi da applicare. Attualmente in Italia convivono due regolamenti il primo basato su squadre di cinque elementi, adottato dalla Federazione Italiana Sport Disabili,

  riconosciuto a livello internazionale, ed il secondo quello applicato dall’Unione Italiana Sport Per Tutti dove i team in campo sono costituiti da sei elementi. Quest’ultimo è maggiormente utilizzato poiché maggiormente numerosi sono gli impegni agonistici all’interno dell’U.I.S.P. rispetto a quelli F.I.S.D..

Sul territorio nazionale esistono sette associazioni con rappresentative presenti nei vari impegni di campionato e di coppa Italia, per un totale di calciatori ciechi molto vicino alle 100 unità

 

www.radicaliliberi.net

 
Inviate ad asdroma2000.org un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.

Vai alla Home Page